Collegamento a BANCO VIRTUALE

Nylon

Il Nylon colato è generalmente accettato come il polimero tecnico primario, adatto per tutte le applicazione di cuscinetti...

Maggiori dettagli

Il Nylon colato è generalmente accettato come il polimero tecnico primario, adatto per tutte le applicazione di cuscinetti semplice. Variando le condizioni della polimerizzazione è possibile cambiare le caratteristiche meccaniche adattandolo ad applicazioni specifiche. Il metodo di produzione di questa poliammide, ossia la polimerizzazione del caprolattame direttamente nello stampo, rende possibile la produzione di semilavorati o pezzi finiti di grosse dimensioni. È inoltre possibile aumentare il rendimento del polimero di base aggiungendo additivi vari, lubrificanti, e coloranti.

Le sue principali caratteristiche:

Meccaniche: potendo ottenere semilavorati e pezzi semifiniti di grosse dimensioni è largamente usato nell’industria meccanica per la produzione di ingranaggi a grosso diametro, pulegge, cammes, ruote, guide antiusura, ruote dentate, guide, cuscinetti, supporti ecc.

Alimentari: generalmente poco usato a contatto con alimenti

Elettriche: trattandosi di un materiale igroscopico ne limita fortemente l’uso nel settore elettrico.

Chimiche: buona resistenza ai composti inorganici ai solventi, ed agli alcali.

Applicazioni tipiche:

- Opzioni di formulazione e gamma di profili senza pari
- Eccellente resistenza meccanica, termica, e chimica
- Eccellente capacità di resistenza ai grandi carichi
- Resisitenza all’usura e all’abrasione, eccellente
- Buona stabilità dimensionale in gran parte senza tensione interne
- Disponabilità di varie versione approvato dalla FDA

 Difetti:

- É igroscopico come il nylon 6 estruso.
- Data la maggiore fragilità rispetto al PA6 estruso, lo si preferisca solo per pezzi di grosse dimensioni.
- Per le disposizioni molecolari, i semilavorati colati di diametro e spessori più grossi sono di migliore qualità rispetto a quelli di massa piccola.