Collegamento a BANCO VIRTUALE

Ertalyte

Il PET è un poliestere termico semi cristallino non rinforzato che mostra una stabilità dimensionale simile al’ acetalica in...

Maggiori dettagli

Il PET è un poliestere termico semi cristallino non rinforzato che mostra una stabilità dimensionale simile al’ acetalica in combinazione con la resistenza all’usura Nylon. Idoneo all’uso per particolari meccanici di precisione sottoposti a grande carichi ed in ambienti abrasivi. Il primo poliestere di interesse commerciale, il PET, fu sintetizzato nel 1945 e introdotto sul mercato nella prima metà degli anni Cinquanta. Il PET possiede un ottimo rapporto proprietà/costo e, in particolare, buone proprietà meccaniche, ottime proprietà elettriche e di resistenza ai solventi. La bassa tendenza ad assorbire umidità, bassa espansione termica, in combinazione con una alta resistenza meccanica, resistenza al creep ed all’usura, buon isolamento elettrico e resistenza chimica, fa di questo il materiale il più adatto per la costruzione e l’utilizzo delle parti in movimento, anche con applicazioni in ambienti umidi. Ottime proprietà di barriera al CO2, ed eccellente qualità estetica.

PET ( PETP in passato) è un poliestere termoplastico in parte cristallino, basato su Polietilene Tereftalato. La resistenza all’ acqua calda è bassa ma ha una migliore resistenza agli acidi rispetto al Nylon o Acetalica.

Il PET può lavorare a temperature di esercizio in continuo di circa 100°C, e il suo punto di fusione è quasi 70° C più alto dell’ acetalica. Esso trattiene significativamente più della sua forza originale fino a 85°C più che i Nylon o Acetalica.

Il PET è FDA conforme in naturale e nero. In conformazione con FDA regolamento 21 CFR 177.1630 per contatto con alimenti. La compatibilità del PET per il contatto con gli alimenti è sancita dalla Direttiva 2002/72/CE della Commissione Europea e successive modifiche (2004/19/CE), comunque si continua ad effettuare indagini per la verifica di eventuali nuovi rischi per la salute nei prodotti usati come contenitori per alimenti (bottiglie per bevande in primis). Molti componenti e parti di macchine nel settore alimentare sono costruite in PET – materiale che ha avuto facile accesso nel settore della lavorazione di alimenti per la facilità di igienizzazione con i più comuni prodotti di pulizia.( il materiale precedente: L’alluminio ). La sua rigidità e l’apparente pulizia igienica – oltre a stabilità dimensionale e resistenza all’ acido cloridrico – fanno del PET la scelta ideale per vari componenti sull’equipaggiamento di prova farmaceutico. ( il materiale precedente: Nylon, PEUHMW ). PET+PTFE è un PET con aditivato con del lubrificante solido (PTFE), che fornisce una superiore resistenza d’uso, ed un minore coefficiente d’attrito. Questo materiale ha una eccellente stabilità dimensionale e rimane rigido alle temperature elevate. E’ FDA conforme

Le sue principali caratteristiche:

- Stabilità dimensionale eccellente

- Elevata resistenza meccanica, durezza, rigidità

- Stabilità di colore molto buona

- Resistenza all’usura eccellente

- Buona proprietà di scorrimento

- Basso assorbimento d’acqua

- Bassa espansione termica

- Buone proprietà di isolamento elettrico

- Eccellenti proprietà antimacchia

- Idoneo ai contatti con alimenti

 

Applicazioni Tipiche:

Ruote dentate, boccole, cambi, camme, mandrini, collettori, alimentazione pistone pompa, valvole e corpi di valvola, piste, isolatori elettrici, coclee, componenti di pompa del carburante, alimenti i connettori e rotori di sistema…etc.

Difetti:

• Materiale molto duro
• Bassa resistenza all’urto